Un tour del gusto per scoprire le diverse ricette delle Raviole

Home/Itinerari del gusto/Itinerari del gusto Emilia-Romagna/Un tour del gusto per scoprire le diverse ricette delle Raviole

Un tour del gusto per scoprire le diverse ricette delle Raviole

L’itinerario: Casoni di Ravarino – Sorbara – Castelfranco Emilia – Spilamberto – San Cesario sul Panaro – Bazzano – Calcara

Le ricette dei fornai di Modena, Bologna e le loro province lungo la Via Emilia

I buoni sapori si snodano lungo la via Emilia, e scavallando un po’ da essa di alcuni chilometri verso nord e verso sud in direzione delle prime colline.
Un peregrinare idealmente lento e in bicicletta, attento a cogliere le fragranze che specie di primo mattino escono dai forni della città, del paese e della borgata ai margini della campagna.

Mezzi consigliati: A piedi e in bicicletta, in auto.

Un tour del gusto per scoprire le diverse ricette delle Raviole

tappaTAPPA 1: Casoni di Ravarino – Sorbara

Prodotto tipico: Raviole con savor, Lambrusco

itinerario 16 - t1 - 04 Nel Forno di Stefano Secchia ( via Argini 2362 – Casoni di Ravarino (Mo) tel 059 909288.), si possono trovare le Raviole tutto l’anno ripiene con savor prodotto secondo l’antica ricetta che prevede di cuocere in paiolo di rame la frutta e il mosto d’uva per molte ore fino ad una marmellata di colore bruno-scuro e semifluida. A pochi metri dal forno, in via Cantina, 85, c’è l’opportunità di visitare la storica cantina dei Fratelli Carafoli fondata nel 1919 e che sorge nel cuore del territorio Dop Lambrusco di Sorbara. Per gli amanti dei vini c’è la cantina sociale di Sorbara (via Ravarino-Carpi, 116 tel 059909103). E dopo aver ritemprato il corpo, a soli 2 chilometri si arriva a Bomporto, importante località in passato per il presidio della navigazione fluviale che univa Modena all’Adriatico e a Venezia.
Per Bomporto sono transitate per secoli, dal 1400 alla fine dell’800 le imbarcazioni colme di merci che solcavano dapprima il Po, il Panaro e infine il Naviglio fino alla darsena situata sul retro del Palazzo ducale di Modena.
A testimoniare i traffici fluviali di un tempo è ancora ben visibile il manufatto che regolava il livello delle acque, il sostegno, con le porte vinciane.

tappaTAPPA 2: Castelfranco Emilia

Prodotto tipico: Raviole

itinerario 16 - t2 - 01 A pochi passi dal centro, sui lati opposti della via Emilia, il Forno Bonfiglioli (Corso Martiri, 182 Castelfranco Emilia (MO) 059-926214) e il Forno Silagardi (Corso Martiri, 213 Castelfranco Emilia tel 059927857), di antica tradizione e a conduzione famigliare, si fronteggiano e propongono durante l’intero anno questo dolce tradizionale decorato in superficie con zucchero. Una sosta culturale è possibile a pochi passi di distanza, dove c’è la chiesa di Santa Maria all’interno della quale è conservato un capolavoro barocco del pittore bolognese Guido Reni, dedicato all’assunzione in cielo di Maria.

tappaTAPPA 3: Spilamberto

Prodotto tipico: Raviole, Amaretti

itinerario 16 - t3 - 02 La Raviola tipica di Spilamberto, la si può trovare presso il Panificio Giuliana (via Casali, 10) e presso il Forno Valisi (via San Giovanni, 6) che utilizzano come ripieno la marmellata di prugne e decorano il prodotto con zucchero semolato. Spilamberto è un paese rinomato anche per gli amaretti e per essere la sede della Consorteria dell’Aceto Balsamico Tradizionale.

tappaTAPPA 4: San Cesario sul Panaro

Prodotto tipico: Raviole fritte

itinerario 16 - t3 - 01 Vale la pena arrivare sin qui per assaggiare una versione della Raviola davvero particolare perchè fritta, presso il Forno Tossani (Corso Libertà, 54 tel 059-933577), nell’isola pedonale del centro storico. D’obbligo voltare lo sguardo e ammirare la splendida chiesa in stile romanico che si erge a pochi metri e meritevole di una camminata il parco di Villa Boschetti che comprende querce e platani secolari.

tappaTAPPA 5: Bazzano

Prodotto tipico: Raviole rosse all’alchermes

itinerario 16 - t5 - 01 Il Forno Garagnani (via Borgo Romano, 8 tel 051-831251), panificio del paese,situato in un vicolo del centro storico, vale una sosta per chi vuole scoprire un’altra variante della Raviola. Qui il ripieno è di marmellata di prugne e il decoro esterno di zucchero semolato, ma anche la Raviola rossa all’alchermes.

tappaTAPPA 6: Calcara

Prodotto tipico: Raviole con mostarda bolognese

itinerario 16 - t6 - 01 Proprio all’ingresso di Calcara, sulla sinistra si vede il Forno Rebottini (via Garibaldi, 40 Calcara tel 0561-962780). I più curiosi e golosi non potranno perdere questo tipo di Raviola, con una particolarità nel ripieno di marmellata, molto ricca di diversa frutta, con la vera mostarda bolognese: mele, pere cotogne, polpa e scorza di arance.
Prima di partire da Calcara, specie durante la bella stagione, suggeriamo di fare una passeggiata nel parco fluviale a cui si accede dal lato sinistro del ponte.

Possono interessarti:

Prodotti tipici

Raviole

2016-12-05T18:29:01+00:00