Prosciutto di Faeto

Prosciutto di Faeto

Il prodotto:

Nome in italiano: Prosciutto crudo di Faeto

Sintesi:

Il prosciutto crudo è un salume tipico italiano ottenuto dalla salatura a secco dalla coscia del maiale. A Faeto, paese più alto della Puglia, a poco meno di 900mt sul livello del mare, il clima è favorevole per maturare e stagionare un salume molto apprezzato.

Label: Antica coltivazione, in epoca romana. In coltivazione.

ico-naturaNatura

Famiglia dei suini.

ico-culturaCultura del territorio

Il suino, per ragioni climatiche e storiche, non è molto diffuso in Puglia, terra di capre, pecore e vacche. La tradizione della norcineria legata al maiale è questione recente ed è concentrata essenzialmente in due punti della regione: il subappennino Dauno e la Valle d’Itria per motivazioni differenti. Se in Valle d’Itria è la presenza della quercus trojana (fragno) che fornisce il nutrimento agli animali a favorire la presenza dei suini, a Faeto e dintorni è sicuramente il clima, l’aria e l’altitudine che creano il contesto adatto per la maturazione delle carni, la stagionatura e ne conferiscono l’aroma caratteristico.

ico-nutrizionaliProprietà nutrizionali

Il prosciutto crudo fornisce un apporto proteico di alto valore nutrizionale, in grado di sostituire la carne fresca. E’ apprezzabile la quantità di ferro presente, il potassio e il fosforo, vitamina PP e B1. Va consumato con cautela da chi ha problemi di alta pressione per via del contenuto in sale, dovuto alla stagionatura.

ico-profilosensorialeProfilo sensoriale

All’esame visivo la fetta è coesa di colore tra il rosa scuro e mattone. Sono presenti piccole cartilagini, marezzatura appena accennata, presenza di grasso di colore perlescente, distribuzione regolare. All’olfatto la sensazione è di carne evoluta, con una piccola nota di noce moscata. In bocca emergono sensazioni positive di carne evolute, giusta sapidità, ben in equilibrio, ed un accenno di sensazioni di frutta secca. Le sensazioni in bocca sono lunghe ma non persistenti e sono nel complesso coerenti con il naso. Il gusto è equilibrato.La fetta al tatto in bocca appare sostenuta, la masticabilità è ottimale, la succosità media.

Geolocalizzazione

Possono interessarti:

Storie in tavola

Itinerari

2016-12-05T18:29:15+00:00