Pera

Il prodotto:

Nome in italiano: Pera

Nome in latino: Pyrus

Nome in dialetto: Per

Sintesi:

La pera dell’ Emilia-Romagna può comprendere diverse varietà:
Cascade, Abate, Fetel, Kaiser, Conference, Decana del Comizio, Mora di Faenza, Passa Crassana, William, Max Red Barlett. A seconda delle diverse varietà cambiano colore con diverse sfumature che vanno dal
verde giallastro chiaro al giallo coperto di tonalità rosate o rosso vivo.

Label: Antica coltivazione, in produzione.

ico-naturaNatura

A seconda della varietà, la pera è disponibile quasi tutto l’anno. Per quanto riguarda in particolare la Mora di Faenza, matura nella seconda metà di ottobre e viene raccolta manualmente, conosciuta come migliore pera del periodo tardivo.
Dal punto di vista colturale il pero è un albero rustico che vive bene nei climi temperati; nel nostro Paese si adatta bene in qualsiasi regione, preferendo le varietà più precoci nelle zone più calde. Non ha particolari esigenze di terreno, non sopporta la siccità e i terreni poco drenanti dove sono possibili ristagni d’acqua.

ico-culturaCultura del territorio

E’ una pianta originaria del Sud d’Europa, i reperti archeologici arrivati a noi ne testimoniano l’origine antichissima, attraverso i quali si è dedotto che le origini del pero in Italia risalgono a circa 4000 anni fa. La Mora di Faenza è una pera di antica origine, coltivata soprattutto nella collina faentina e viene raccolta ad ottobre. E’ giunta nelle nostre zone a partire dal ‘600 con i primi frutteti. L’albero di questo frutto è vigoroso, produttivo e il suo frutto ha un sapore dolce e succoso, nonostante gli vengano associati i termini ‘mora, brutta e buona’, ma come si dice di solito l’apparenza inganna. E’ un tipico frutto faentino.
Oltre che come frutta o nella macedonia, ben si abbina con i formaggi dal gusto deciso come pecorino, parmigiano reggiano o altri formaggi piccanti (si ricordi il famoso detto ‘ al contadino non far sapere quanto è buono il cacio con le pere’). In terra faentina trova abbinamento anche con tortelli e risotti.

ico-nutrizionaliProprietà nutrizionali

Per 100 g di parte edibile:
La pera è un frutto abbastanza calorico quando è molto matura, a causa di una certa presenza di fruttosio. Se ha una maturazione corretta esprime 35 Kcal e 8,8 g di carboidrati con 3,8 g di fibra. L’elevata presenza di potassio circa 127 mg ne fa un alleato importante per chi fa sport e chi ha la pressione bassa. Praticamente senza importanza la presenza di proteine, 0,3 g e i lipidi 0,1 g.

ico-profilosensorialeProfilo sensoriale

All’esterno il frutto ha forma tondeggiante che scende verso la base chiudendosi a coste, presenta un peduncolo abbastanza lungo. La buccia va dal giallo chiaro con macchie di ruggine a giallo intenso. La polpa si presenta di colore bianco con sfumature giallognole. Se mangiata non al corretto grado di maturazione potrebbe non essere succosa, ma lasciare un leggero sapore amarognolo di fondo.

Geolocalizzazione

Possono interessarti:

Storie in tavola

IIS Azienda Navarra

2017-02-13T14:50:05+00:00