Marrone di Castel del Rio

Marrone di Castel del Rio

Il prodotto:

Nome in italiano: Marrone di Castel del Rio
Nome scientifico: Marrone di Castel del Rio I.G.P.

Sintesi:

Marrone di Castel del Rio (IGP) è un prodotto a Indicazione geografica protetta. Il marrone,da più di 500 anni, è un prodotto tipico della zona di Castel del Rio, viene raccolto in autunno solitamente in ottobre.

Label: Antica coltivazione, in coltivazione.

ico-naturaNatura

Il frutto è ottenuto dalla varietà Castanea Sativa Mill.
Il Marrone di Castel del Rio lo si raccoglie nei boschi della Valle del Santerno, tra i pendii dell’Appennino Romagnolo, in particolare nel tratto tra Casal Fiumanese e Castel del Rio, e comunque ad una altitudine di 200-800 metri s.l.m.. Si differenzia dalla castagna non per la dimensione ma per la forma,oblunga, e per la polpa di sapore dolce e intenso.
Molti piatti tipici prevedono l’utilizzo di questo marrone come ingrediente. Un esempio sono i brusè, che hanno una cottura simile a quella della caldarroste e quindi spesso vengono confusi tra loro. La qualità del Marrone di Castel del Rio è riconosciuta e garantita in tutta Europa dal marchio I.G.P.

ico-culturaCultura del territorio

Lungo gli argini del fiume Santerno, fra alberi e colline, distante 25 km da Imola, sorge Castel del Rio, comune della provincia di Bologna.
La famiglia Alidosi, che ha governato per più di quattrocento anni (dal XIII al XVII), ha segnato la storia di questo borgo.
Nel territorio distinguiamo due tipologie di paesaggio: media/alta collina e montagna (tra i 165m e i 950m).
Dove il fiume raggiunge i punti più alti troviamo una flora prevalentemente composta da boschi cedui e castagneti, dove nasce il Marrone di Castel del Rio.

ico-nutrizionaliProprietà nutrizionali

Il corpo umano assimila con grande rapidità le sostanze nutritive contenute nel marrone,ricche di amidi e zuccheri complessi. Sono perciò consigliati a giovani, sportivi e persone impegnate in attività fisica.
Soddisfa le esigenze di oligoelementi del nostro corpo essendo ricco di sali minerali (fosforo e magnesio). Il buon contenuto di potassio (una sostanza indispensabile al buon funzionamento degli apparati cardiovascolari e neuromuscolari) permette una migliore resistenza alla fatica.

ico-profilosensorialeProfilo sensoriale

Il Marrone di Castel del Rio IGP ha una forma che lo distingue dalla castagna, perché prevalentemente ellissoidale, con apice poco pronunciato e presenza di una certa peluria tipica del frutto. Ha una faccia laterale piatta mentre l’altra appare decisamente convessa. La parte esterna (epicarpo) si stacca facilmente da quella interna, che risulta di color camoscio. La polpa è bianca, croccante, fine,abbastanza liscia, mentre il sapore è dolce e intenso.

Geolocalizzazione

Possono interessarti:

Storie in tavola

Itinerari

Ricette

2017-05-18T11:58:05+00:00

About the Author: