Laghetto dei Ciliegi

Laghetto dei Ciliegi

Intervista / Racconto:

Silvano Obici, proprietario del ristorante “Laghetto dei ciliegi”, nel 2015 è stato premiato alla Camera di Commercio di Modena, come miglior “Mastro Borlengaio” della provincia, al termine di un concorso organizzato dalla Gazzetta di Modena che ha coinvolto più di 90 ristoratori: “la disfida del Borlengo”.
Silvano ci ha raccontato che ha incominciato circa 20 anni fa, quando, dopo averli assaggiati, decise di offrirli anche lui alla sua clientela. All’epoca non era facile trovarli: erano un cibo così popolare che si potevano trovare solo a fiere e sagre. La tradizione si era un po’ persa. Ha cominciato così da autodidatta fino ad arrivare ad una ricetta personale che unisce sapore e leggerezza, curando ogni fase della produzione.
Per produrli bisogna innanzitutto fornirsi di utensili adeguati: padelle di rame stagnato, solitamente fatte a mano chiamate “soli”, con un diametro ideale di 40cm e un mestolo, anche questo fatto a mano, che deve avere la capienza adeguata da formare un borlengo con un’unica mestolata. Inoltre è necessario possedere una cucina molto areata, anche con semplici ventilatori, perché i borlenghi durante la cottura tendono a far fuoriuscire vapore acqueo e senza la dovuta areazione si crea un ambiente troppo saturo di umidità.
Anche durante la preparazione della colla, miscela di acqua e farina che funge da materia prima del borlengo, bisogna fare la massima attenzione ad aggiungere acqua gradualmente e a mescolare di continuo, per evitare che si formino dei grumi; inoltre la colla, prima di usarla, va fatta riposare per 24 ore. Poi bisogna controllare la temperatura della padella, per evitare di fare un Borlengo ‘vetrificato’ (quando la padella non è sufficientemente calda) o uno morbido e pesante (se la padella è troppo calda). E questo si capisce facendo cadere una piccola goccia di colla sul “sole”: se si dilata a formare una piccola stella allora la temperatura è giusta.
Oltre a questo sono possibili altri trucchetti o tecniche di condimento che variano a seconda dei cuochi, per esempio il sig. Obici condisce il Borlengo quando è ancora sul fuoco, facendo così sciogliere il lardo ed eventuali formaggi, ed ottenendo un prodotto molto leggero e saporito.
Il Borlengo, anche se è un prodotto tipico alla provincia di Modena e dintorni, è molto versatile nella sua semplicità, perché può essere guarnito con qualsiasi condimento, sia in versione dolce che salata, e inoltre è apprezzato da tutte le età: sia dagli anziani, che dai bambini.

Prodotti che produce:

Prodotto tipico: Borlengo

regione emilia-romagna

Laghetto dei Ciliegi

Indirizzo: via Modenese, 2359 41058 Vignola (MO)
Telefono: 059-771600
E-mail: laghettodeiciliegi@gmail.com
Sito: www.laghettodeiciliegi.com

2017-02-14T11:36:25+00:00