La tavola di campagna nel tarantino

Home/Itinerari del gusto/Itinerari del gusto Puglia/La tavola di campagna nel tarantino

La tavola di campagna nel tarantino

L’itinerario: Ginosa – Laterza

Pane, carne, vino e olio, tradizioni semplici tra campagna ed insediamenti rupestri

Due tappe per conoscere un territorio ricco di paesaggi rupestri ed agrari, caratterizzato da un forte presidio olivicolo e viti – vinicolo ancorato alla cultura e alla storia delle popolazioni locali. Consigli pratici per l’acquisto dei prodotti tradizionali direttamente presso i produttori.

Mezzi consigliati: in macchina e a piedi, in moto e a piedi.

La tavola di campagna nel tarantino

tappaTAPPA 1: Ginosa

Prodotto tipico: Vino e olio

itinerario 4 - t1 - 01 Ginosa è una meta religiosa, di arte e di paesaggi agrari che si sviluppa partendo dalle gravine con la presenza di due villaggi rupestri di notevole valore storico, paesaggistico e naturalistico, CASALE e RIVOLTA caratterizzati dalla presenza di alcune delle più belle chiese rupestri e di insediamenti risalenti al paleolitico. La flora della gravina è costituita da boschi di lecci, pini d’Aleppo e cedui di Fragno. Nella parte terminale del percorso si possono osservare orchidee spontanee, piante aromatiche ed officinali, mandorlo, vite, ulivo, fico e fico d’india. A Ginosa è diffusa la vendita di olio e vino presso le abitazioni dei singoli contadini o presso piccoli frantoi e cantine sociali.

tappaTAPPA 2: Laterza

Prodotto tipico: Pane di Laterza e carne

itinerario 4 - t2 - 04 Tra le Gravine distribuite a ventaglio, tra le province di Bari e di Matera, nel Parco Naturale Regionale “TERRA DELLE GRAVINE” che ne tutela il patrimonio paesaggistico, quella di Laterza è la più spettacolare, simile ad un suggestivo Canyon, testimonianza del sottosuolo carsico.
Passeggiando per i vicoli che si snodano dal Palazzo Marchesale, antica residenza dei Marchesi d’Azzia, signori di Laterza nel XVI Secolo, i nostri sensi vengono catturati da un intenso profumo di pane appena sfornato proveniente dai numerosi forni presenti lungo il percorso.
Il pane, prodotto per il quale Laterza è nota, viene cotto a legna secondo l’antica tradizione e preparato seguendo antiche e nuove ricette di cui può godere il nostro palato.
Molto apprezzati sono inoltre “zampini, njumiredd e salsiccia” fatti con carni locali, arrostiti in appositi forni a legna. In occasioni più particolari, tipo il Natale, si prepara un altro piatto tipico, il cosiddetto “marro”, fatto di frattaglie (fegato, cuore, ecc..) avvolte nelle budella di agnello.
Dopo una breve sosta per degustare queste specialità e per qualche foto dei caratteristici scorci, la passeggiata prosegue fino a raggiungere Via Concerie con la sua fontana sorgiva d’epoca Romana e con le sue botteghe artigiane della maiolica finemente decorata.

Possono interessarti:

Prodotti tipici

Pane di Laterza

Storie in tavola

Panificio Moderno

2016-12-05T18:29:15+00:00

About the Author: