Il riso di Ferrara

Il riso di Ferrara

L’itinerario: Ferrara – Jolanda di Savoia – Codigoro

Tra risaie e i sapori antichi

Un viaggio tra le risaie della provincia di Ferrara, dove andremo a riscoprire antichi sapori tramandati dalle etnie Arabe e Spagnole.

 
Mezzi consigliati: Il percorso può essere fatto in macchina, in moto, in bicicletta e a piedi.

Il riso di Ferrara

tappaTAPPA 1: Ferrara

Prodotto tipico: Riso

All’interno della grande famiglia delle graminacee, è presente il riso. Prodotto ottenuto dalla lavorazione del RISONE (riso grezzo), dall’eliminazione della LOLLA (foglie che racchiudono il chicco) e dalla successiva raffinatura. Possiamo trovare e acquistare il riso di Ferrara direttamente dai produttori, visitando i mercati agricoli che si svolgono la seconda e quarta domenica di ogni mese, dalle ore 9:00 alle ore 17:00 in Piazzetta Municipale. A un minuto di distanza, di fronte al Palazzo Comunale, si può vedere la Cattedrale di Ferrara, costruita a partire dal XII secolo e consacrata nel 1135 a San Giorgio, Patrono della città. Oggi è sede dell’Arcidiocesi di Ferrara – Comacchio.

tappaTAPPA 2: Jolanda di Savoia

Prodotto tipico: Riso

Le zone di produzione che si trovano nell’area della Grande Bonifica Ferrarese sono Jolanda di Savoia, Massafiscaglia, Berra, Codigoro, Mezzogoro e Pontelangorino. Una strada… interminabili spazi, terra e acqua a perdita d’occhio, 500 ettari coltivati a riso, grazie alla preziosa riserva d’acqua fornita dal grande fiume Po. Visitando la zona, l’ultima settimana d’agosto, vi consigliamo di fare tappa alla Sagra del riso di Jolanda di Savoia dove assaporare le diverse ricette a base di riso prodotto, lavorato e cucinato sul posto… Km 0! Fondata nel 1903 con il nome di Le Venezie vide cambiare la propria denominazione in quella di Jolanda di Savoia da re Vittorio Emanuele III in onore della sua primogenita, durante una sua visita nel 1911.

tappaTAPPA 3: Codigoro

Prodotto tipico: Riso

A Codigoro possiamo visitare un’azienda dove storia e tecnologia si fondono con successo per realizzare un “riso” che si distingue per l’alta qualità. Al vostro arrivo il personale specializzato vi accoglierà, vi illustrerà i prodotti e vi consiglierà come
gustare al meglio questo cereale.
Poco lontano sorge Pomposa con la sua Abbazia Benedettina costruita intorno al VI e VII secolo dove potrete visitare il Museo Pomposiano, allestito nel 1976 con opere prevalentemente medievali.
Vale la pena prendere la macchina e, da Pomposa seguendo la SS309, in soli 13 minuti ci si troverà di fronte il Castello di Mesola, eretto nel 1578 su desiderio del duca Alfonso II, al cui interno è possibile visitare il Museo del Bosco e del Cervo della Mesola.

Possono interessarti:

Prodotti tipici

Riso

Storie in tavola

Grandi Riso

2017-03-17T12:30:45+00:00