Il Pomodoro da serbo di Crispiano e l’arte norcina

Home/Itinerari del gusto/Itinerari del gusto Puglia/Il Pomodoro da serbo di Crispiano e l’arte norcina

Il Pomodoro da serbo di Crispiano e l’arte norcina

L’itinerario: Crispiano – Martina Franca

Due tappe alla scoperta delle memorie del territorio tra ortaggi antichi, salumi pregiati e formaggi

Un itinerario caratterizzato dalla presenza di costruzioni tipiche, elementi essenziali di un paesaggio agrario che diventa patrimonio fondamentale della storia e della cultura di un territorio, della sua competitività in termini turistici e dell’identità dei suoi prodotti, quali il pomodoro da serbo di Crispiano, i prodotti caseari, l’olio, il vino e il capocollo di Martina Franca.

Mezzi consigliati: in macchina e a piedi, in moto e a piedi.

Il Pomodoro da serbo di Crispiano e l’arte norcina

tappaTAPPA 1: Crispiano

Prodotto tipico: Pomodoro da serbo

itinerario 9 - t1 - 07 Partendo da Crispiano non si può non ammirare il ricco patrimonio architettonico rurale delle meravigliose Masserie. In un percorso suggestivo tra colline e pianure, valorizzato dalla presenza di ulivi secolari, si incontrano masserie di epoca compresa tra il XV e il XIX secolo, sparse nella campagna. Sono azienda agricole complete di abitazioni per la residenza familiare, ambienti di lavoro, per il ricovero di animali e per la produzione. Queste meraviglie spesso ristrutturate e riportate all’antico splendore, oggi hanno una funzione sia produttiva che ricreativa. I nostri pomodori da serbo si possono ammirare in queste strutture, alle quali danno un tocco di colore giallo aranciato che risalta sul colore bianco delle pareti esterne ed interne. Uno dei piatti caratteristici della cucina locale di Crispiano sono gli gnummariidde involtini di fegato e di interiora di agnello. Quasi tutte le macellerie sono dotate di forno a legna per la preparazione di ottimi piatti a base di carne arrosto che può essere consumata direttamente nel locale (il cosiddetto fornello pronto).

tappaTAPPA 2: Martina Franca

Prodotto tipico: capocollo, prodotti caseari, vino e olio

itinerario 9 - t2 - 03 Continuando il percorso, si arriva su un altipiano a 450 metri di altezza: qui è situata Martina Franca una splendida cittadina delle Murge tarantine, caratterizzata da un clima fresco e ventilato tutto l’anno per la sua vicinanza al mare Ionio e al mare Adriatico. Il suggestivo e caratteristico centro storico, apprezzata meta di turistica, merita un visita attraverso le sue viuzze, le bianche costruzioni e le sue incantevoli stradine. La presenza di imponenti palazzi baronali dalle stupende balconate in ferro battuto testimoniano la splendida arte barocca che lo caratterizza. Il Palazzo Ducale, il Palazzo Stabile, l’Arco di Santo Stefano, Piazza Plebiscito, Piazza XX Settembre, Piazza Roma sono solo alcuni dei luoghi che ricordano la ricchezza del paesaggio storico – culturale ed artistico della città. Da più punti è possibile osservare un paesaggio rurale unico ed inimitabile: la Valle d’Itria con i suoi caratteristici Trulli.  La ricca tradizione gastronomica si concentra principalmente sulla produzione del  capocollo di Martina Franca, un salume stagionato ottenuto dalla lavorazione della porzione superiore del collo del maiale e da una parte della spalla. Nella produzione vengono utilizzati il vin cotto e, per l’affumicatura, il timo e la corteccia di fragno (albero di quercia che si trova solo nel Bosco Pianelle di Martina Franca). La stagionatura viene effettuata all’interno dei trulli. Questa antica tecnica di produzione conferisce al prodotto caratteristiche organolettiche davvero uniche. La vendita avviene attraverso canali commerciali tradizionali o tramite e-commerce. In questo ambiente nascono altri prodotti enogastronomici quali: latticini e formaggi che conservano i sapori stagionali dei pascoli murgesi, l’olio extravergine ottenuto dalla spremitura di olive maturate in un clima unico e i vini bianchi D.O.C. (Locorotondo e Bianco di Martina Franca).

Possono interessarti:

Prodotti tipici

Pomodoro da serbo

Storie in tavola

Azienda Falc Agrigarden

2016-12-05T18:29:13+00:00

About the Author: