Grano Duro Senatore Cappelli

Home/Prodotti tipici/Prodotti tipici Basilicata/Grano Duro Senatore Cappelli

Grano Duro Senatore Cappelli

Il prodotto:

Nome popolare: Grano Duro Senatore Cappelli

Nome scientifico: Triticum durum

Nome in italiano: Grano duro

Sintesi:

Il grano duro Senatore Cappelli fu definito negli anni ’30 e ’40 la “razza eletta” in quanto coltivazione più diffusa nel meridione, soprattutto in Puglia e Basilicata.
Deve il suo nome al Senatore Raffaele Cappelli, il quale, ne ha promosso la diffusione nel sud d’Italia.
Dimenticato per anni è stato ultimamente riscoperto e rivalutato come cereale di grande pregio.

Label: Antica coltivazione, in coltivazione.

ico-naturaNatura

Il grano duro della varietà Senatore Cappelli, appartiene alla famiglia delle Graminaceae. La superficie totale mondiale coltivata a grano duro, utilizzato principalmente per la pasta, è enormemente minore rispetto a quella coltivata a grano tenero (circa il 10%), utilizzato invece per la panificazione. La pianta del grano duro Senatore Cappelli è particolarmente alta rispetto agli ibridi introdotti nel corso degli ultimi 50 anni e può dare problemi di ‘allettamento’, ovvero può piegarsi verso il suolo a causa delle avverse condizioni atmosferiche. Cresce bene su terreni argillosi e ben drenati, ma rispetto al grano duro comporta una serie di problematiche come una scarsa resistenza al freddo, una certa precocità e l’utilizzazione una quantità minore di diserbanti.

ico-culturaCultura del territorio

Conosciuto agli inizi del ‘900 ebbe una grande diffusione, grazie al suo valore nutritivo e alla possibilità di coltivarlo nelle aree del Meridione che godono di un clima caldo. Il suo nome deriva da Cappelli, Senatore della Repubblica, che si impegnò nella sua diffusione in particolare nelle regioni del sud. Successivamente questo tipo di grano venne soppiantato da varietà ibride più facili da coltivare, in particolare più basse e facili da raccogliere con i macchinari. Da circa un decennio questa coltivazione è stata recuperata per via delle sue proprietà nutraceutiche che lo rendono adatto a chi ha una tendenza al diabete mellito.

ico-nutrizionaliProprietà nutrizionali

Valore energetico: 341 kcal – 1448 kJ
Carboidrati: 73,3 g
Proteine: 9,5 g
Graggi: 1,1 g
Fibra alimentare: 0,8 g

ico-profilosensorialeProfilo sensoriale

Il pane prodotto con la farina di grando duro varietà “ Senatore Cappelli” presenta una crosta di colore che varia dal giallo ocra al marrone intenso; è un prodotto molto umido per la presenza del lievito madre con un alveolatura della mollica quasi assente/molto fine.
A livello olfattivo si presenta un profumo molto intenso, con una crosta che ricorda l’aroma di caffè e cereali tostati, mentre la mollica ricorda un odore legnoso, balsamico e floreale con una media fragranza della crosta e della mollica. Al palato si presenta con un gusto medio, sapido con sentori aromatici che ricordano la liquirizia e una nota tostata. La crosta è amarognola ma con un’armoniosità in equilibrio. La crosta si presenta croccante e la mollica compatta.

Geolocalizzazione

Possono interessarti:

Storie in tavola

Agriturismo Posta Guevara

Itinerari

2016-12-05T18:29:17+00:00

About the Author: