Bottarga di Muggine

Bottarga di Muggine

Il prodotto:

Nome in italiano: Bottarga di muggine

Nome in dialetto: Bottarga di cefalo

Sintesi:

La bottarga viene ricavata dalle uova di muggine che vengono poi salate ed essiccate. Questo prodotto si presenta con un sapore deciso, dai profumi forti e dalla grande persistenza aromatica e presenta un colore ambrato.

Label: Antica coltivazione, ancora in coltivazione.

ico-naturaNatura

Altre varietà: Bottarga di tonno rosso

ico-culturaCultura del territorio

La Bottarga di muggine, meglio conosciuta in Puglia come Bottarga “di cefalo”, conserva intatto il sapore delle acque poco salate della laguna di Lesina situata ai piedi del Gargano in Puglia dove viene pescata.. La Bottarga non è nient’altro che il prodotto derivante dalla salatura e dall’essiccazione delle gonadi di alcuni pesci, in particolare delle sacche ovariche di Muggine (detto anche cefalo) e ha un colore ambrato. Le pezzature non superano i 400 grammi. Secondo testimonianze e ritrovamenti, la Bottarga pare avere origini fenici se pure il termine deriverebbe dall’arabo butarickh, ossia “uova di pesce salate”. Ad oggi, la fama della Bottarga di Muggine ha ormai raggiunto livelli internazionali e numerosissimi sono gli amanti di questo alimento così particolare. Da sola o su piccoli crostini, con ricotta o sulla pasta, come antipasto, primo o secondo piatto, la Bottarga di Muggine viene servita in numerosissimi luoghi ed apprezzata da un numero sempre crescente di persone.

ico-nutrizionaliProprietà nutrizionali

La bottarga è un alimento molto calorico. Le calorie provengono essenzialmente dai lipidi e dalle proteine (ad alto valore biologico), mentre i carboidrati risultano assenti, anche le fibre non sono presenti, mentre il colesterolo pare molto abbondante. La bottarga è molto ricca di cloruro di sodio.

ico-profilosensorialeProfilo sensoriale

All’aspetto visivo si presenta con un colore simile al metallo antico, varia nella gamma dell’arancio con lucentezza e omogeneità dei toni cromatici. Al tatto si presenta compatta e morbida invece per quanto riguarda il gusto va dal sapido allo speziato ricordando il sapore di pesce essiccato e fresco.Inconfondibile è la persistenza amarognola che anche dopo l’assaggio continua a persistere in bocca.

Geolocalizzazione

Possono interessarti:

Storie in tavola

In Laguna

Itinerari

2017-02-08T12:13:10+00:00