Arancini di riso con seppie e piselli

Home/Antipasti, Primi piatti, Contorni, Ricette, Ricette Emilia-Romagna/Arancini di riso con seppie e piselli

Arancini di riso con seppie e piselli

DIFFICOLTÀ Media
PREPARAZIONE 60 min
COTTURA 20 min
PORZIONI 6
VALUTAZIONE

Ingredienti:

Per le seppie con piselli:
Scalogno tritato 50 g
Seppie 150 g
Olio extravergine 20 ml
Passata di pomodoro 100 g
Piselli fini 50 g

Per il risotto:
Cipolla tritata 30 g
Burro 10 g
Riso superfino Carnaroli 300 g
Zafferano 1 bustina
Brodo vegetale 800 ml
Grana Padano grattugiato 30 g

Per la panatura:
Albumi 2
Farina 50 g
Pane grattugiato 100 g

Per la decorazione:
Cipolla a fette sottili
Foglie di salvia o basilico
Salsa di pomodoro 120 g
Olio di arachidi per friggere 300 ml

Focus su:

Riso

regione emilia-romagna

Procedimento

1.

Lavare le seppie e tagliarle a piccoli pezzetti.

2.

Tagliare e rosolare lo scalogno.

3.

Aggiungere le seppie lasciandole cuocere fino a quando hanno perso la loro acqua, aggiungere la salsa di pomodoro cuocere per circa 40 minuti a fuoco lento.

4.

Preparare il risotto : appassire la cipolla con il burro, aggiungere il riso, tostare, sfumare con il vino, continuare la cottura con il brodo nel quale avrete sciolto lo zafferano, mantecare con il Grana Padano.

5.

Far raffreddare il riso stendendolo in una pirofila.

6.

Dividere il risotto in sei parti, a dare a ciascuna la forma di una sfera in cui praticare un foro e inserirvi l’intingolo alle seppie, quindi pressare bene l’arancino.

7.

Sbattere gli albumi con poca acqua, passare gli arancini prima nella farina poi negli albumi, infine nel pane grattugiato.

8.

Mettere a bagno in acqua e ghiaccio le foglie di salvia e la cipolla.

9.

In una piccola casseruola alta portare ad ebollizione l’olio, immergere gli arancini e far assumere un bel colore dorato, estrarre gli arancini e asciugarli bene sulla carta da forno.

10.

Lavare e asciugare la cipolla e le foglie, passarle poi nell’albume e nella farina e friggerle.

11.

Disporre nei piatti gli arancini e decorare a piacere.

Consiglio:

Servire gli arancini appena cotti per apprezzarne la fragranza.

Da ricordare:

Questa ricetta unisce la tradizione siciliana degli arancini a quella veneta delle seppie con piselli, valorizzando la seppia, prodotto tipico di Comacchio e del suo litorale.

Gli autori della ricetta:

2016-12-05T18:28:50+00:00