Alla scoperta del tesoro giallo degli agrumeti

Home/Itinerari del gusto/Itinerari del gusto Puglia/Alla scoperta del tesoro giallo degli agrumeti

Alla scoperta del tesoro giallo degli agrumeti

L’itinerario: Palagiano – Massafra

Due tappe suggestive per scoprire i profumi mediterranei e il miele di agrumi

Un paesaggio rurale con i colori, i sapori e gli odori tipici delle sue vaste distese di agrumeti e vigneti. Le “Clementine del golfo di Taranto I.G.P.” caratterizzano l’economia del territorio e lo “colorano” per buona parte dell’anno.

Mezzi consigliati: in macchina e a piedi, in moto e a piedi.

Alla scoperta del tesoro giallo degli agrumeti

tappaTAPPA 1: Palagiano

Prodotto tipico: Clementine del Golfo di Taranto

itinerario 5 - t1 - 05 Incastonata tra il litorale costiero, dai fiumi Lato e Lenne, dalle lame di Lenne e d’Uva, Palagiano è caratterizzata da lunghe ed interminabili distese di agrumeti, vigneti ed uliveti che raccontano la storia di un territorio pieno di paludi ed acquitrini restituito all’agricoltura. Il suo patrimonio architettonico, tipico di molte zone del sud Italia, è costituito da palazzi baronali, chiese e cappelle rupestri, tesori nascosti che spesso,ci si dimentica di valorizzare. L’aroma intenso e persistente delle “clementine” è parte essenziale del paesaggio e suscita nei visitatori sensazioni uniche.

tappaTAPPA 2: Massafra

Prodotto tipico: Miele di arancio

itinerario 5 - t2 - 01 Circondata da una serie di gravine e di lame di origine carsica, Massafra rappresenta un esempio significativo di civiltà rupestre attraverso un percorso definito “delle grotte dipinte”, così chiamate perchè caratterizzate da affreschi sulle tracce di una civiltà che ha origini orientali. Il centro storico presenta un notevole assortimento di chiese, da quelle bizantine alle recenti costruzioni anni ‘70 e ‘80 e risente, quindi, dei diversi stili architettonici che si sono susseguiti nel tempo. E’ famosa per il suo Carnevale, e le sue sfilate di colorati carri allegorici costruiti da artigiani del luogo, animati da voluminosi pupazzi caricaturali in cartapesta. Da visitare il Museo della Civiltà dell’Olio e del Vino ubicato nel Castello. Nelle vicinanze è possibile recarsi presso piccoli produttori locali, tra i più rinomati a livello nazionale, di miele di agrumi caratterizzato da un intenso aroma che richiama il profumo dei fiori delle piante di agrumi.

Possono interessarti:

Prodotti tipici

Miele di arancio

Storie in tavola

Orazio Misciagna

2016-12-05T18:29:15+00:00

About the Author: