Alici

Il prodotto:

Nome scientifico: Engraulis Encrasicolus

Nome in italiano: Alici

Nome popolare: Acciuga

Nome in dialetto: Alaisc

Sintesi:

Le alici sono pesci di taglia piccola, molto diffusi nel Mar Mediterraneo, appartenenti alla categoria dei ‘pesci azzurri’. E’ un pesce di tipo pelagico, ovvero che nuota o che viene trasportato dalle correnti marine. Sono detti ‘pesci poveri’ perchè di scarso valore economico, anche se molto ricchi di qualità importanti in quanto contengono nutrienti utili per la nostra salute. Se mangiati crudi possono essere pericolosi per la presenza occasionale di un parassita chiamato Anisakis.

Label: Antica pesca, in pesca.

ico-naturaNatura

L’alice è della famiglia dei Clupeiformi e si sposta in banchi. Gradisce l’acqua non troppo fredda difatti in inverno si rifugia dove l’acqua è più calda, in profondità. Quando la temperatura lo consente, nelle altre stagioni, rimane invece vicino alla costa, dove può nutrirsi più facilmente di piccoli crostacei, larve di molluschi ecc.

ico-culturaCultura del territorio

L’uso di questo ingrediente della cucina di mare, risale ai Romani che utilizzavano le alici per la preparazione di una salsa chiamata garum a base di interiora di alici e altri pesci. Pare usassero aggiungerla a primi e secondi per insaporirli e renderli di gusto più robusto, dovuto probabilmente anche ad una fermentazione del pesce stesso. Molto antica anche la tradizione della conservazione delle alici sotto sale nei barili, tradizione della quale ancora oggi beneficiamo con la ormai notissima colatura di alici che si fa a Cetara, ricavandone una prelibatezza gastronomica di grande pregio e di incredibile delicatezza. Le alici si prestano ad essere lavorate anche come ‘pasta’, utile per una conservazione di lunga durata. In Puglia e nelle altre regioni di mare dell’Adriatico fa parte della fracaglia, del pescato minuto che rimane in parte al pescatore perchè al mercato ha un valore davvero marginale, fa parte della paranza che è possibile friggere, insieme a polipetti, moscardini, seppie, zanchette.

ico-nutrizionaliProprietà nutrizionali

Tutto il pesce azzurro e quindi anche le alici, vengono consumate per la notevole presenza di Omega 3, grassi utili a proteggere l’attività cardiaca. Le alici contengono molte proteine, calcio, ferro, iodio, selenio. La possibile presenza del parassita Anisakis può essere evitata con il passaggio in abbattitore per minimo 48 ore oppure con la cottura prolungata per almeno 10 minuti.

Geolocalizzazione

Possono interessarti:

2016-12-05T18:28:52+00:00