A piedi per il centro storico di Ferrara

Home/Itinerari del gusto/Itinerari del gusto Emilia-Romagna/A piedi per il centro storico di Ferrara

A piedi per il centro storico di Ferrara

L’itinerario: Ferrara

Alla scoperta del Pampepato

La leggenda vuole che siano state le suore di clausura del convento del Corpus Domini, intorno al 1500, a produrre il pampepato già simile a quello attuale. Esse infatti, hanno aggiunto il cacao all’impasto, rivelazione tra i prodotti alimentari importati dal Nuovo Mondo. Ed è da qui che facciamo partire il nostro itinerario.

 
Mezzi consigliati: Il percorso può essere fatto a piedi o in bicicletta.

<

A piedi per il centro storico di Ferrara

tappaTAPPA 1: Ferrara

Prodotto tipico: Pampepato

Il convento del CORPUS DOMINI è situato in via Pergolato, zona Medievale, qui le Suore intorno al 1500 ospitavano giovani ragazze di famiglie nobili, tra cui Caterina Vegri in odore di santità per il miracolo di pani da lei stessa preparati e rimasti in forno per ben quattro ore, la durata di una predica particolarmente lunga, senza bruciarsi.
Nel lungo periodo di dominazione pontificia, le Monache erano note per le prelibatezze culinarie prodotte rielaborando antiche ricette. Erano solite anche crearne di originali come quella del pampepato ottenuto senza utilizzo di grassi animali, banditi nei giorni “di magro” come voleva la Regola, qui molto sentita. A pochi passi dal monastero possiamo acquistare il pampepato artigianale di diverse pasticcerie o sulle bancarelle “DAL LISTON”, striscia di spazio rialzata in mezzo al lungo corso che affianca il Duomo (1135) in stile romanico nella parte inferiore e gotico in quella superiore. Da metà Novembre fino al termine delle festività natalizie questo mercatino offre al visitatore anche altre specialità ferraresi come la salamina da sugo, i cappelletti, la brazadela (ciambella) ed alte gustose tipiche preparazioni oltre naturalmente a decori natalizi, statuine del presepe e articoli da regalo.

tappaTAPPA 2: Ferrara

Prodotto tipico: Biscotti e distillati

Proseguendo il giro del centro (la “vasca”) si può raggiungere il negozio “La Badessa” in Via Cortevecchia, insignito del titolo di “bottega storica”, che vende confetture, biscotti, distillati, conserve esclusivamente prodotti con i metodi della tradizione dalle Suore dei conventi della zona e di altre regioni.

tappaTAPPA 3: Ferrara

Prodotto tipico: Pampepato

Concludiamo il piccolo tour del centro storico, attraversando la piazza del municipio ex abitazione degli Estensi, avviandoci per via Garibaldi fino all’incrocio con via Croce Bianca, piccolo vicolo in cui è sita la nostra meta: il laboratorio di produzione artigianale del Pampepato “ESTENSE”.
Questo piccolo laboratorio lo produce dal 1930, da quando cioè il signor Oddone Di Caro si mise in proprio dopo aver lavorato presso la F.I.S. (Fabbrica Italio Svizzera a Ferrara) fondata dal pasticcere G. Ghezzi insignito di vari riconoscimenti anche internazionali: Parigi 1908, Londra 1909, Bruxelles l’anno successivo fino al “Diploma d’Onore” all’esposizione di Torino del 1911. Opera sua fu l’innovativa copertura di cioccolato fuso a sostituire i “diavolini”, piccoli confetti colorati, di zucchero di cui era cosparso i pampepato fino ad allora. Oggi il nipote, omonimo del fondatore porta avanti con orgoglio la tradizione di famiglia e anche di Ferrara diffondendo un profumo antico e indimenticabile per le strade della zona, non solo a Natale!

Possono interessarti:

Prodotti tipici

Pampepato

Storie in tavola

Casa del Pampepato Estense

Ricette

Pampepato

2017-02-09T16:17:09+00:00